Prof.Massimo Tonacchera - ENDOCRINOLOGIA - AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA PISANA

Cerca nel sito 
Vai ai contenuti

Menu principale:

Prof.Massimo Tonacchera

ATTIVITA' E SERVIZI > Endocrinologia I > Personale

Professore Associato di Endocrinologia dell’Università di Pisa.

Massimo Tonacchera è nato a Camaiore (Lucca) il 30 novembre 1960.
Ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia presso L'Università di Pisa nel 1987 ed il Diploma di Specializzazione in Endocrinologia e Malattia del Ricambio presso la stessa Università nel 1992.
Successivamente è stato un Borsista del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Ha completato la sua formazione presso l' Institut de Recherche Interdisciplinaire, Faculty of Medicine, Service de Génétique Médicale, Université Libre de Bruxelles dal 1993 al 1996. Nel 1997 ha conseguito inoltre il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Endocrinologiche e Metaboliche presso il Dipartimento di Endocrinologia, Università di Pisa.

Nel Giugno 2003 è stato chiamato in qualità di Professore Associato di Endocrinologia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Pisa. E' Socio della Società Italiana di Endocrinologia (SIE), Socio della European Thyroid Association (ETA), Membro della Commissione Didattica della SIE nel 2000-2001 e attuale Membro della Commissione Scientifica della SIE.

In campo sperimentale, Massimo Tonacchera ha condotto approfondite ricerche in diversi campi della Endocrinologia. In particolare:
a) Studio della patogenesi delle malattie autoimmuni della tiroide, del gozzo sporadico ed endemico, e delle neoplasie della tiroide.
b) Diagnosi e terapia delle malattie tiroidee (con particolare riguardo all'ipotiroidismo congenito).
Durante la permanenza presso l'Università di Bruxelles Massimo Tonacchera ha partecipato alla individuazione e alla caratterizzazione del difetto molecolare (mutazioni del recettore del TSH) che è responsabile di alcune forme di neoplasie benigne della tiroide. Ha inoltre contribuito alla descrizione di una nuova entità clinica, l'ipertiroidismo genetico familiare non autoimmune, con la identificazione del difetto molecolare che è alla base di tale patologia. Ha inoltre studiato il meccanismo di attivazione dei recettori degli ormoni glicoproteici con particolare riguardo al recettore del TSH e di LH. Infine ha partecipato alla descrizione di modelli animali di tiroidite.
Dopo la esperienza maturata all'estero Massimo Tonacchera ha lavorato sulla Genetica Molecolare delle tireopatie con particolare riguardo ai meccanismi di crescita dei noduli funzionanti e non funzionanti e sulla diagnostica delle varie forme di ipotiroidismo congenito e dell'adulto ed ipertiroidismo. Ha costruito in prima persona linee cellulari che esprimono stabilmente i recettori del FSH, LH ed una linea cellulare che esprime stabilmente il gene del Trasportatore dello Ioduro.
Recentemente è impegnato nella messa a punto di nuovi protocolli per lo studio della espressione genica nelle patologie benigne della tiroide utilizzando il sistema del microarray.


Pubblicazioni (per visualizzarle premere vai)
 
 Cerca per
 
Contatti



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu