tumblr counter
Logout
Vai ai contenuti
Azienda Ospedaliero - Univeritaria Pisana
Contattaci






In base alla L. 196 del 23/06/2003 autorizzo la Segreteria del Dipartimento ad Attività Integrata di Endocrinologia e Rene (c/o Dipartimento ad Attività Integrata di Endocrinologia e Malattie Metaboliche; Azienda Ospedaliero-Universitaria - Via Paradisa, n° 2 - 56124 Pisa) ad utilizzare i miei dati personali per tutti gli scopi inerenti al Dipartimento.
Cortisonici e gravidanza
Studio pisano mostra come il desametasone possa ridurre effetto benefico ormone tiroideo sul feto

I risultati di un recente studio* condotto in Aoup  sul desametasone, un farmaco cortisonico molto diffuso, mostrano che la  sua assunzione a dosi comuni può ridurre l’entrata dell’ormone tiroideo  nel sistema nervoso centrale e quindi anche nel tessuto cerebrale  fetale, con conseguenze dannose sulla salute del nascituro. Lo studio è  stato pubblicato sul Journal of Endocrinological Investigation dalla  dottoressa Caterina Di Cosmo, del gruppo di ricerca coordinato dal  professore Massimo Tonacchera dell’Unità operativa di Endocrinologia 1,  nell’ambito di una serie di progetti sull’effetto di farmaci e  contaminanti ambientali sulla salute dell’uomo e, nello specifico, sulle  ghiandole endocrine.
  

In particolare, il desametasone ha mostrato in vitro la  capacità di ridurre in modo significativo la captazione dell’ormone  tiroideo all’interno di cellule che esprimono un trasportatore di  membrana denominato MCT8, essenziale nel mediare l’entrata e l’uscita  dell’ormone tiroideo in diverse cellule del nostro organismo (in  particolare in quelle del sistema nervoso centrale). L’importanza  clinica del MCT8 è sottolineata dall’associazione dei suoi difetti  genetici con la sindrome di Allan-Herndon-Dudley, caratterizzata da  grave ritardo psicomotorio.
“In seguito a ingegnerizzazione delle  cellule che esprimono l’MCT8 effettuata in laboratorio dalle dottoresse  Patrizia Agretti, Giuseppina De Marco ed Eleonora Ferrarini - spiega la  dottoressa Di Cosmo – si è osservato che il desametasone può ridurre  l’entrata dell’ormone tiroideo nel sistema nervoso centrale mediato dal  MCT8 mentre la stessa cosa non si verifica con altri cortisonici come  idrocortisone, prednisone, prednisolone”.

“Questo effetto –  aggiunge il professor Tonacchera - può avere maggiori implicazioni in  gravidanza dove una corretta azione dell’ormone tiroideo è invece  indispensabile per il normale sviluppo cerebrale del feto”.

Il  desametasone è stato usato in passato durante la gravidanza per la cura  di alcune forme di iperplasia surrenalica bilaterale (ed è ancora  utilizzato nel trattamento di donne gravide a rischio di parto  pretermine) – spiega la dottoressa Lucia Montanelli - e studi eseguiti  su bambini nati da madri trattate con desametasone durante la gravidanza  hanno evidenziato alcune anomalie neuropsicologiche”.
Finora  l’effetto negativo di questo cortisonico sintetico sul sistema nervoso  centrale è stato attributo alla sua capacità di alterare direttamente la  captazione del glucosio, il trofismo dei dendriti e lo sviluppo degli  oligodendrociti che producono mielina.
“La grande  novità   introdotta  dal nostro  studio – conclude la dottoressa Di Cosmo - è che  parte di questi effetti dannosi potrebbero essere causati o potenziati  da una riduzione dell’ingresso e quindi dell’azione benefica dell’ormone  tiroideo nel tessuto cerebrale fetale. Ecco perché suggeriamo di fare  attenzione all’uso di questo farmaco soprattutto durante alcune fasi   delicate della vita come la gravidanza”.

Avvisi / Informazioni
CONTATTI
Tel 050.995001 / 050.544723 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12
Fax 050.578772 sempre attivo

AVVISI


Ricordiamo agli utenti:
Prime Visite, le Visite di Controllo dell’Ambulatorio Generale, le Prime Visite Osteoporosi e Densitometrie Ossee, da effettuarsi presso le UU.OO.  1 e 2 di Endocrinologia vengono prenotate al Centro Unico di Prenotazioni dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana al numero 050-995995, dal lunedì al giovedì dalle ore 08.30 alle ore 17.00.
Per procedere alla prenotazione è necessario essere muniti dell’impegnativa del medico curante per visita endocrinologica.
Ricordiamo agli utenti quanto segue:
• l’accettazione presso l’edificio 8 è attiva dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 10.30;
• presentarsi presso i nostri ambulatori con la documentazione sanitaria completa: impegnative, eventuale certificato di esenzione, documentazione a supporto dell’indicazione diagnostica;
• non assumere la terapia per la patologia tiroidea la mattina della visita;
• è consigliabile eseguire i prelievi ematici a digiuno;
• Per prenotare visite andrologia e spermiogramma chiamare il numero 050-997489 il venerdì mattina dalle ore 9.00 alle 12.00,
in alternativa è possibile inviare la ricetta medica con relativi dati anagrafici e recapiti telefonici al numero di fax. 050-997490 e
sarete ricontattati. E’ possibile prenotare le stesse prestazioni attraverso il Centro Unico di Prenotazioni 050-995995 chiedendo dell’Andrologia di Cisanello.
• per ulteriori informazioni potete rivolgervi all’Associazione Malati Tiroidei
IMPORTANTE
Per l'accettazione delle visite di controllo endocrinologiche del martedì pomeriggio presentarsi alle ore 12.00 presso gli sportelli delle prenotazioni dell'edificio 8.
• per prenotare visite dei seguenti settori: Ipotiroidismo Congenito, Obesità, Ginecologia e Adolescenza, Neuro-endocrinologia, Ipofisi, Surrene, Oncologia chiamare il numero 050-995077 dal lunedì al giovedì dalle ore 08.30 alle 12.30.


PER LE DISDETTE
Inviare un fax allo 050-995019



NEWS
INFORMAZIONI UTILI

E' attivo il servizio di navetta gratuito che collega il nuovo parcheggio scambiatore (900 posti auto gratuiti), nei pressi del ponte Delle Bocchette, con l’Ospedale di Cisanello.



Torna ai contenuti